Avete un’età compresa tra i 20 e i 30 anni e soffrite di debolezza vescicale? Temete che possa influenzare la qualità della vostra vita? Non c’è bisogno di preoccuparsi.

La debolezza vescicale è un disturbo comune che, a un certo punto nella vita, colpisce persone di qualsiasi età. Nei giovani, questa condizione è solitamente causata da una malattia latente (come danni alla spina dorsale o tumori vescicali) che indebolisce la vescica e i muscoli del pavimento pelvico.

Per fortuna, esistono dei trattamenti che possono aiutare a rafforzare questi muscoli per ripristinare il normale funzionamento dell’apparato urinario. Così, se avete circa 20 anni e soffrite di debolezza vescicale, non temete.

A che età si presenta la debolezza vescicale?

L’età è uno dei fattori di rischio per la debolezza vescicale. Invecchiando, i muscoli responsabili del controllo della normale attività urinaria si indeboliscono. Altri fattori come gravidanza (e il tipo di parto), obesità e diabete possono anch’essi influire sull’incidenza e la gravità della debolezza vescicale. Questi fattori di rischio si presentano più comunemente nei soggetti anziani o di mezza età. Ecco perché molte persone pensano che le probabilità di soffrire di debolezza vescicale da giovani siano vicine allo zero. Tuttavia, la scienza e la ricerca dimostrano il contrario.

La debolezza vescicale può presentarsi, sia negli uomini che nelle donne, già dai 20 anni. Dopo i 40, le probabilità di peggioramento della condizione aumentano del 17,2% nelle donne e del 10% negli uomini.

La debolezza vescicale è più comune di quanto pensiate ed è assolutamente gestibile.

Quanto è comune la debolezza vescicale?

La debolezza vescicale colpisce il 12,4% della popolazione femminile e il 5% della popolazione maschile. Nonostante le donne siano più predisposte a questa condizione urologica, studi dimostrano che anche gli uomini possono soffrirne a un certo punto della loro vita. La debolezza vescicale negli uomini può essere causata da un’infezione delle vie urinarie, patologie non diagnosticate (come il cancro prostatico), e precedenti interventi chirurgici.

serenity_Per_ordini_e-commerce

La debolezza vescicale è più comune di quanto pensiate ed è assolutamente gestibile.

I tre principali tipi di incontinenza urinaria

1. Incontinenza da stress
Tipicamente causata da cambiamenti ormonali e un pavimento pelvico debole dovuti alla gravidanza, l’incontinenza da stress (o da sforzo) si presenta quando una qualsiasi attività fisica, come tossire, starnutire o ridere, sottopone la vescica a stress. Le donne che portano avanti un parto naturale sono più a rischio di sviluppare questa condizione rispetto a quelle che subiscono un taglio cesareo. Alcune vengono colpite da incontinenza da stress durante il primo trimestre, mentre altre 6 mesi dopo la gravidanza.

2. Vescica iperattiva
Si tratta dell’impossibilità di trattenere per qualche secondo lo stimolo una volta percepito. Persino se non si hanno delle perdite, avere una vescica iperattiva può comunque influenzare la routine quotidiana in quanto sentirete il bisogno urgente di correre al bagno. La vescica iperattiva può essere causata da diverse abitudini di vita e problemi di salute. Secondo la ricerca, il 17% delle donne e il 16% degli uomini di età superiore ai 18 anni hanno una vescica iperattiva. Inoltre, i sintomi possono peggiorare dopo i 40 anni. Nelle donne più giovani, può essere legata a calcoli renali, tumore della vescica, infezioni delle vie urinarie e malattie neurologiche (per esempio lesioni alla spina dorsale). Nel caso in cui sentiate spesso il bisogno urgente di recarvi al bagno, pur non avendo la vescica piena, è consigliabile consultare il medico.

3. Incontinenza da rigurgito
Le persone affette da incontinenza da rigurgito hanno costantemente la sensazione di avere la vescica piena. Quando l’attività dei muscoli della vescica diminuisce, possono verificarsi anche perdite moderate o significative, il che spiega la mancanza di stimolo urgente di urinare. Diversamente dalla vescica iperattiva e dall’incontinenza da stress, questa condizione è più comune negli uomini, in quanto strettamente legata all’ingrossamento della prostata. Quando una prostata ingrossata blocca la fuoriuscita dell’urina dalla vescica, si verifica l’incontinenza da rigurgito. Nelle donne, questa condizione può essere causata da un prolasso uterino grave. Altre cause includono tumori, tessuti cicatrizzati e calcoli vescicali.

Strategie di adattamento

Se avete bisogno di aiuto per la debolezza vescicale, parlate col vostro medico e valutate le opzioni a vostra disposizione. Se perdete solo qualche goccia, potete gestire la situazione con dei semplici prodotti per l’incontinenza.

Come gestire l'incontinenza da stress

In generale, l’incontinenza da stress è comune a molte donne in gravidanza. Si tratta di un’esperienza di cui si dovrebbe parlare, senza nasconderla o trattarla come un tabù. Migliorate la qualità della vostra vita cercando qualsiasi trattamento e prodotto per l’incontinenza disponibile. I metodi comportamentali e gli esercizi per il pavimento pelvico possono ridurre significativamente le perdite. Allo stesso tempo, i prodotti per l’incontinenza sono importanti in quanto vi prepareranno ad affrontare l’inevitabile quando siete fuori casa.


Fonti

Sintomi e cause legati ai problemi vescicali (incontinenza urinaria) - niddk.nih.gov
Quanto è grande il problema? I numeri dell'incontinenza (2018) - gfiforum.com
Problemi di vescica? 10 miti sulla vescica iperattiva - everydayhealth.com

Uno sconto del 5% sul nostro shop online

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi provare i nostri prodotti, usa il codice promozionale "meno5" e inseriscilo nel carrello al momento dell'acquisto.

Visita Serenity shop
Condividi questo articolo