Parlare di incontinenza maschile e capirne le dinamiche è importante: a volte bastano pochi semplici gesti, per riprendere in mano la propria vita.

Incontinenza urinaria maschile.
UNA PERDITA CHE COLPISCE NELL’ORGOGLIO

Dall’apparato genitale e urinario dipende una larga parte della fiducia che ogni uomo ripone in sé. Non è un processo corretto né tantomeno volontario, ma ugualmente diffuso; il malfunzionamento di quella parte di organismo, soprattutto l’incontinenza, genera imbarazzo e insicurezza. Ecco perché parlare di incontinenza maschile e capirne le dinamiche è così importante: a volte bastano pochi semplici gesti, per riprendere in mano la propria vita.

L’incontinenza maschile consiste nella perdita involontaria di urina in quantità variabile, legata prevalentemente a patologie legate a vescica e uretra. Presente nella vita di molti uomini, l’incontinenza maschile è quasi assente nelle loro confidenze: scopriamo perché.

IL CORAGGIO DI APRIRSI. Pur essendo più presente nel genere femminile, l’incontinenza urinaria genera maggiori complicazioni tra gli uomini, soprattutto dal lato psicologico: pochi trovano il coraggio di ammettere l’esistenza di un problema di incontinenza maschile, rivolgendosi ad uno specialista per affrontarlo. Un problema più comune di quello che ci si aspetterebbe: dei 50 amici con cui stiamo guardando il posticipo del campionato, molti soffrono di incontinenza maschile. Troppo diffuso per sentirsi diversi.

UN NOME, TANTI MODI. L’incontinenza maschile può manifestarsi in forme diverse: mentre quella da sforzo trasforma ogni starnuto, colpo di tosse, sollevamento di pesi o cambio posturale in una possibile causa di perdita d’urina, l’incontinenza maschile da urgenza provoca uno stimolo improvviso, violento ed impellente, che non consente di arrivare al bagno per tempo. Non è raro che le due forme si manifestino allo stesso tempo, dando vita a forme di incontinenza maschile mista. Anche la frequenza delle perdite può variare molto da persona a persona: da episodi occasionali limitati nel tempo, ad altri in cui le perdite sono quotidiane.
Altri modi in cui l’incontinenza maschile può colpire? Un perdita urinaria “goccia a goccia” lieve ma incessante, perdite che si manifestano solo una volta finito di urinare oppure perdite da svuotamento vescicale incompleto, condizione spesso associata alla presenza di un ingrossamento della prostata.

Ti è stato utile questo articolo?

La tua opinione è importante: lascia un commento che aiuti a migliorare i nostri contenuti.

Nome*:
Cognome*:
E-mail*:
Recapito telefonico:
Messaggio*:
Informativa:

Autorizzo ai sensi della legge 675/96 il trattamento dei dati personali trasmessi.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Ti potrebbe interessare

Serenity Light: un rimedio adatto per darti protezione e serenità in caso di piccole perdite di urina.

Un rimedio adatto per darti protezione e serenità in caso di piccole perdite di urina.
Scopri di più Acquista
Serenity light
Perdite di urina, aspetti sociali e familiari

APRIRSI AL DIALOGO PER CHIUDERE CON LE PERDITE

La riluttanza ad ammettere a sé stessi e agli altri la presenza di perdite di urina è comprensibile,
Le cause dell’incontinenza maschile

COSA C’È DIETRO A UNA PERDITA?

Da urgenza, da sforzo, mista. Da rigurgito, post-minzionale, continua. E ancora l’enuresi, in tutte le sue forme: dietro
La diagnosi dell’incontinenza maschile

GLI ESAMI NON TRADISCONO MAI

Noi la chiamiamo incontinenza maschile, ma si tratta della manifestazione visibile di dinamiche molto più variegate e complesse