sicurezza e casa dell'assitito

Incontinenza urinaria e ambiente domestico
LA SICUREZZA? SI SENTE A CASA

È considerato l’ambiente “sicuro” per eccellenza, in realtà è il luogo dove avviene la maggior parte degli infortuni, sia lievi che gravi. E ovviamente il rischio aumenta, se vi abita una persona anziana: ecco qualche accorgimento che rende più sicura la casa del tuo assistito, semplificando il tuo lavoro e preservando la sua indipendenza.

L’invecchiamento fisiologico porta con sé il deterioramento di alcune importanti capacità psicofisiche: calo della vista, equilibrio instabile, patologie del sistema nervoso, malattie a ossa e articolazioni come artrosi e osteoporosi portano una diminuzione della mobilità e il conseguente aumento della possibilità di incidenti domestici, in particolare le cadute.
Per aumentare la sicurezza del tuo assistito basta contare fino a 10, come questa semplice lista di precauzioni che ti consigliamo di prendere:

ILLUMINAZIONE. Assicurati che ogni stanza goda di una buona illuminazione, soprattutto in prossimità di scale e corridoi, sul comodino vicino al letto, per evitare anche un solo passo al buio.

ARREDAMENTO. Ogni mobile o componente d’arredo dovrebbe essere poco ingombrante ed avere una base d’appoggio stabile, senza sporgenze.

PAVIMENTI. È sconsigliato l’utilizzo di cere e di qualsiasi detergente molto scivoloso, soprattutto su parquet e marmo. È bene rimuovere tappeti o zerbini per ridurre il rischio di cadute. Massima attenzione in bagno, dove il pavimento è spesso bagnato: asciuga sempre il pavimento e accertati che vasca o box doccia abbiano un tappetino antiscivolo.

SCALE. Non c’è gradino senza corrimano: il primo intervento da eseguire nell’abitazione di una persona anziana è il fissaggio di un corrimano su entrambi i lati di una scala.

AI FORNELLI. Prima di tutto, il consiglio è di svolgere sempre un’attenta manutenzione dell’impianto a gas, dotandoti di fornelli con valvola di sicurezza. Controllare sempre, al termine di ogni pasto, che il fuoco e il gas siano ben chiusi. Mai lasciare stracci o presine in prossimità dei fornelli.

PER TERRA. Inciampare in oggetti mobili, ingombranti o fili tesi è una delle cause più diffuse di caduta: per questo è importante evitare tappeti e prolunghe, facendo attenzione a chiudere sportelli e ante che si potrebbero urtare facilmente.

INCENDIO. Termocoperte non certificate, stufette a gas e mozziconi di sigaretta sono le tre principali fonti di incendio: attenzione ad acquistare solo prodotti di qualità, e mai addormentarsi con apparecchi o sigarette accese.

ELETTRICITÀ. Tenere sempre le apparecchiature elettriche lontano dall’acqua, soprattutto in bagno (phon, rasoi, radio). Staccare sempre la corrente per qualunque operazione di manutenzione, anche la più banale, come sostituire una lampadina.

CAMPANELLO. Far portare sempre con sé un oggetto rumoroso, meglio se un campanello, da agitare in caso di malore o emergenza.

ORDINE. Disporre sempre gli oggetti in modo ordinato, lasciando a portata di mano quelli di uso comune ed evitando di lasciare quelli più pesanti in equilibrio precario.

Applicare queste semplici regole permette al tuo assistito di vivere serenamente la sua casa, conservando un grado di autonomia maggiore senza perdere il buonumore.

Ti è stato utile questo articolo?

La tua opinione è importante: lascia un commento che aiuti a migliorare i nostri contenuti.

Nome*:
Cognome*:
E-mail*:
Recapito telefonico:
Messaggio*:
Informativa:

Autorizzo ai sensi della legge 675/96 il trattamento dei dati personali trasmessi.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Ti potrebbe interessare

Incontinenza urinaria e alimentazione

UNA CURA CHE INIZIA A TAVOLA

Le abitudini alimentari possono favorire la comparsa dell'incontinenza. Ecco i cibi e l'alimentazione da seguire per migliorarne la
Incontinenza urinaria e anziani

LE PROBABILITÀ? AUMENTANO CON LA TERZA ETÀ

Il dato è di quelli facili da prevedere: il rischio di incontinenza urinaria e fecale aumenta negli anziani,
Incontinenza urinaria e ausili assorbenti

UN AIUTO ADATTO, A MISURA DI LIBERTÀ

Più innovazioni in campo medicale, più cultura generale sul disturbo, più attenzione ai piccoli gesti quotidiani: gestire l’incontinenza