Le perdite di urina sono un disturbo fastidioso e limitante, ma certo non come 20 o 30 anni fa; parola delle nostre mamme! Merito del grande progresso tecnologico che ha investito il settore degli ausili per incontinenza, mai come oggi così ricco di scelta e innovazione.

Perdite di urina
INTIMA VOGLIA DI LIBERTÀ

Le perdite di urina sono un disturbo fastidioso e limitante, ma certo non come 20 o 30 anni fa; parola delle nostre mamme! Merito del grande progresso tecnologico che ha investito il settore degli ausili per incontinenza, ricco di scelta e innovazione: sottili, ergonomici, con barriere, traspiranti, con sistema anti-odore. Diamo un’occhiata ai prodotti più interessanti.

C’è un passo da fare prima di tutti gli altri nella scelta del supporto più adatto: identificare con il medico di fiducia il grado di incontinenza, cioè l’intensità delle perdite di urina.

LIEVE PREOCCUPAZIONE. Nel caso le perdite di urina si riducano a poche gocce nell’arco della giornata, l’incontinenza si definisce lieve. Per questo livello esistono assorbenti anatomici, leggeri e poco ingombranti, con innovativi sistemi per il controllo delle perdite di urina e dell’odore: per non rinunciare nemmeno a un istante della propria vita.
Gli assorbenti specifici per perdite di urina sono studiati per assorbire rapidamente e trattenere il liquido all’interno del prodotto in modo che non riaffiori in superficie se sottoposto a pressione (ad esempio quando ci si siede), provocando una spiacevole sensazione di bagnato. L’urina infatti ha una densità molto bassa, simile all’acqua, che necessita di prodotti specifici
per essere assorbita velocemente e in sicurezza.

DISAGIO MODERATO. Chi soffre di incontinenza moderata ha a disposizione una vasta scelta che varia per forma e dimensioni: si va dal pannolone sagomato da indossare con apposite mutande elasticizzate, allo slip monouso assorbente da indossare come la normale biancheria intima, molto pratico per chi soffre di perdite di urina e necessita di frequenti cambi.

INCONTINENZA GRAVE O MOLTO GRAVE. In questo caso a variare, più che la forma, è la sostanza: perdite di urina continue e ingenti impongono elevati livelli di assorbenza e traspirabilità nei materiali, ma anche una forma anatomica con un piccolo ingombro per un grande comfort.
Un rimedio adatto? Pannoloni mutandina, a cintura o sagomati; prodotti innovativi che uniscono elevata capacità assorbente, praticità nel cambio e elevata delicatezza, grazie a materiali traspiranti e principi dermoprotettivi vegetali come l’Aloe che aiutano a proteggere la pelle dalle perdite di urina, prevenendo arrossamenti e macerazione.
Caratteristiche importanti, specialmente per chi ha difficoltà a deambulare e a muoversi in maniera autonoma o è costretto a letto: in questi casi, oltre agli ausili da indossare, vengono in aiuto anche altri supporti come le traverse salvamaterasso, adatte per proteggere la biancheria del letto e tutte le superfici non facilmente lavabili (poltrone, carrozzine).
Prima dell’acquisto è sempre consigliata una visita dal medico di famiglia: in caso di accertata incontinenza è possibile infatti ottenere questi presidi su prescrizione, attraverso l’ASL di competenza.

Ti è stato utile questo articolo?

La tua opinione è importante: lascia un commento che aiuti a migliorare i nostri contenuti.

Nome*:
Cognome*:
E-mail*:
Recapito telefonico:
Messaggio*:
Informativa:

Autorizzo ai sensi della legge 675/96 il trattamento dei dati personali trasmessi.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Ti potrebbe interessare

Perdite urinarie e menopausa

SENTO QUALCHE PERDITA. E NON MI SENTO PIÙ DONNA

La comparsa del ciclo mestruale ti ha fatto capire che stavi diventando donna, ora temi che la sua
Incontinenza femminile e infezioni urinarie

QUANDO LA VICINANZA NON È UN BENE

L’anatomia femminile è un modello di bellezza ed efficienza inarrivabile, ma non sempre perfetto: talvolta rende la donna